Gli acquisti su Internet prendono sempre più piede

La carta di credito è il mezzo di pagamento preferito e più sicuro su Internet sia per il commerciante sia per il cliente. I consumatori acquistano su Internet in misura sempre crescente; l’e-commerce (online shopping) cresce ogni anno a percentuali di due cifre. In modo corrispondente crescono anche i volumi di spesa delle carte di credito nel settore dell’e-commerce.

 

Sette regole per acquisti sicuri su Internet

  • Acquistare solo da commercianti affidabili: i commercianti seri pubblicano sempre su Internet i propri recapiti con numero di telefono e di fax così come le Condizioni generali.
  • Leggere attentamente le condizioni di consegna: prima d’immettere il numero di carta verificare le condizioni di consegna del fornitore, in cui sono definiti i termini di consegna, i diritti di sostituzione e le eventuali tariffe mensili. In assenza di tali informazioni potrà essere difficile per il titolare della carta presentare un reclamo.
  • Utilizzare la cifratura: se in Internet vengono offerti protocolli di cifratura come SSL (Secure Socket Layer), conviene anche utilizzarli. Quando un fornitore trasmette le informazioni di pagamento cifrate ciò è riconoscibile dal fatto che nel bordo inferiore del browser è visualizzato un lucchetto o che nell’indirizzo del dominio compare “https://” anziché “http://”.
  • Non comunicare troppe informazioni: non devono essere comunicati dati non necessari relativi alla carta di credito o alla propria persona, ad esempio per scopi informativi. Le informazioni relative alla carta sono un bene prezioso come il contante e perciò devono essere mantenute il più possibile segrete.
  • Evitare le offerte speciali: si richiede attenzione nei ”saldi“ offerti su Internet troppo convenienti per essere veri.
  • Registrare le transazioni: stampare l’URL, le Condizioni generali e il modulo dell’ordinazione o la conferma del fornitore e conservarli per circa tre mesi. Questa documentazione può essere molto utile per la successiva corrispondenza o per la disdetta di un abbonamento.
  • Controllare la fattura: le fatture della carta vanno sempre controllate con regolarità. In caso di punti non chiari mettersi tempestivamente in contatto con l’organizzazione che ha emesso la carta.

»»Se ciononostante dovesse comunque verificarsi un uso fraudolento della carta di credito, l’organizzazione che ha emesso la carta si assume la responsabilità del danno a condizione che il cliente non abbia trascurato i suoi obblighi di diligenza.